Relazione annuale e bilancio 2020 della capogruppo disponibile per il download

Retford - 12 febbraio 2021

Langley Holdings plc, il diversificato gruppo ingegneristico e industriale, capogruppo di ARO Welding Technologies, ha pubblicato oggi la propria relazione annuale e bilancio IFRS al 31 dicembre 2020.

Nell’annata al 31 dicembre 2020 il gruppo ha registrato utili prime delle tasse e delle poste non ricorrenti per €28.5 milioni su ricavi di €766.8 milioni.

Costi non ricorrenti per €4.5 milioni, associati alla chiusura dello stabilimento della divisione Marelli Motori del gruppo in Malesia nel periodo, hanno portato ad un utile prima della tasse di €24,1 milioni.

Il patrimonio netto a fine anno è stato poco più di €707.2 milioni e la cassa consolidata di circa €288 milioni. Il gruppo è a debito zero.

"Il 2020 è stato un anno come nessun altro", ha dichiarato Tony Langley nella sua recensione di impresa in qualità di Presidente e che il gruppo ha "... attraversato con successo il più impegnativo fenomeno economico e sociale a memoria d’uomo." 

File Name Size
Rapporto annuale e bilancio IFRS 2020 296.16 KB Download
Full IFRS Annual Report & Accounts 2020 4.09 MB Download

Riguardo Langley

Langley Holdings plc (Langley) è un’impresa ingegneristica e manifatturiera industriale multidisciplinare con sede sede nel Regno Unito, che opera a livello globale, fornendo principalmente tecnologie per beni strumentali a differenti mercati in tutto il mondo. Le imprese di Langley occupano solide posizioni di nicchia nei rispettivi settori, fornendo tecnologie avanzate con un approccio basato sulle soluzioni. Il gruppo comprende 7 divisioni con sede principalmente in Germania, Francia e Italia e ha un’aera complessiva mondiale manifatturiera e commerciale di diversi milioni di piedi quadrati, con 17 impianti produttivi in Germania, Francia, Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Asia e oltre 80 filiali di vendita e assistenza in Europa, nelle Americhe, Estremo Oriente ed Australasia. 

Il gruppo è stato fondato nel 1975 da Tony Langley, l'attuale Presidente e CEO, e rimane di proprietà della famiglia.